Tasse e Servizi

I borsisti Erasmus + sono esentati dal pagamento delle tasse universitarie (in particolare spese/tasse di frequenza, spese/tasse d'iscrizione, spese/tasse d'esame, spese/tasse d'accesso ai laboratori e/o alle biblioteche) presso l’Istituto partner.

Tuttavia, l’Istituto ospitante potrebbe richiedere il pagamento di un piccolo importo al fine di coprire i costi assicurativi, l’adesione a sindacati studenteschi o l’utilizzo di materiali diversi (fotocopie, prodotti di laboratorio, ecc.) applicando un trattamento identico a quello degli studenti locali. La clausola si applica a tutti gli studenti ERASMUS + in mobilità, con o senza il contributo comunitario.

Lo studente in mobilità, al pari degli studenti locali, può usufruire delle strutture e dei servizi offerti dall'Istituto di accoglienza.

Prima della partenza e durante la mobilità Erasmus lo studente è tenuto a regolarizzare la propria posizione contributiva nei confronti dell'Università. Per converso, non paga tasse aggiuntive o spese connesse all'organizzazione o amministrazione della mobilità Erasmus.