Finanziamenti

Gli studenti vincitori di borsa Erasmus + ai fini di studio, a seconda della consistenza dei fondi,  possono beneficiare di un contributo economico da parte della Commissione Europea per coprire parte delle spese legate alla mobilità. Per il 2018, gli importi mensili, modulati in base al Paese di destinazione, sono stati fissati come di seguito: 

 

GRUPPO 1 (costo della vita ALTO)Danimarca, Finlandia,Islanda, Irlanda, Lussemburgo,Svezia, Regno Unito, Liechtenstein, NorvegiaEURO 300/MESE
GRUPPO 2 (costo della vita MEDIO)Austria, Belgio, Germania, Francia, Italia, Grecia, Spagna, Cipro, Paesi Bassi, Malta, PortogalloEURO 250,00/MESE
GRUPPO 3 (Costo della vita BASSO)Bulgaria, Croazia, Repubblica Ceca, Estonia, Lettonia, Lituania, Ungheria, Polonia, Romania, Slovacchia, Slovenia, Ex Repubblica iugoslava di Macedonia, TurchiaEURO 250,00/MESE

 

Per il calcolo delle mensilità e, conseguentemente, per l'assegnazione del contributo finanziario è considerato l'anno commerciale di 360 giorni e la mensilità sono da intendersi di 30 giorni a prescindere dalla durata effettiva del mese (30, 31, 28 giorni). Nel caso di mobilità non corrispondenti ad un numero intero di mensilità, il contributo finanziario viene calcolato moltiplicando il numero di giorni nel/i mese/i incompleto per 1/30 del costo unitario mensile.

Studenti a zero grant
Qualora non vi sia una disponibilità di fondi comunitari tale da coprire tutte le mensilità assegnate, alcuni studenti potrebbero non percepire il contributo comunitario (zero grant), o percepirne una porzione. In entrambi i casi lo studente, pur rispondendo a tutti i criteri di mobilità previsti per gli studenti Erasmus+, beneficerà comunque dello status di studente Erasmus+ (ma non del contributo finanziario, ovvero di parte di esso) e di tutti i vantaggi ad esso connesso.Oltre ai contributi locali, gli studenti a zero grant, possono ricevere, ove disponibili, sovvenzioni nazionali o altre forme di sostegno economico.