Opportunità per docenti e ricercatori

 

Erasmus+ mobilità per incarichi di insegnamento all'estero

  

Attraverso il Programma Erasmus+ il personale docente dell'Ateneo può svolgere un periodo di mobilità per attività di docenza all'estero, per un numero minimo di 8 ore di attività settimanali, presso un Istituto di Istruzione superiore titolare di ECHE con il quale l'UNIBAS ha stipulato un Accordo Inter-istituzionale Erasmus. La durata ammissibile va da un minimo di due giorni consecutivi ad un massimo di due mesi. E' prevista anche la possibilità di associare all'attività di insegnamento anche la formazione. In tal caso il numero minimo di ore di insegnamento è di 4 ore a settimana.

Avviso - estensione durata contrattuale CALL 2020 - Progetto KA103 mobilità Mobilità per l'apprendimento individuale

                       

                 

Erasmus+ mobilità del personale docente e amministrativo per formazione

  

Il Programma Erasmus+ offre al personale docente ed amministrativo dell'Ateneo la possibilità di sviluppare competenze e professionalità attraverso un periodo di formazione all'estero presso un Istituto di Istruzione Superiore titolare di ECHE di un Paese aderente al Programma con il quale l'UNIBAS ha stipulato un Accordo Inter-istituzionale Erasmus o presso qualsiasi organizzazione pubblica o privata attiva nel mercato del lavoro o in settori quali l'istruzione, la formazione e la gioventù. La durata ammissibile va da un minimo di due giorni ad un massimo di due mesi.

Avviso - estensione durata contrattuale CALL 2020 - Progetto KA103 mobilità Mobilità per l'apprendimento individuale

                       

                                  

Erasmus+ mobilità internazionale per crediti

 

Nell'ambito dell'Azione Chiave 107 - International Credits Mobility - del Programma Erasmus+ il personale docente ed amministrativo dell'Ateneo, in coerenza con i progetti approvati nell'ambito dell'Azione possono effettuare un periodo di mobilità presso Paesi extra europei (i cosiddetti Parner Countries) acquisendo nuove competenze professionali e linguistiche, apprendendo nuove metodologie di insegnamento e best practice. La durata ammissibile della mobilità da un minimo di cinque giorni ad un massimo di due mesi. I docenti sono tenuti allo svolgimento di un minimo di otto ore di docenza/settimana. 

 

                       

                                                 

Docenti/ricercatori Visitatori

 

L'Università della Basilicata promuove la dimensione internazionale delle attività di ricerca e formazione incoraggiando docenti, ricercatori e studiosi, con un curriculum scientifico altamente qualificato, provenienti da istituzioni universitarie, centri di ricerca o centri stranieri di alta qualificazione scientifica, anche attraverso specifici accordi internazionali, a svolgere attività di ricerca e/o didattica nell'ambito di un corso di studio o di dottorato di ricerca. Il Regolamento dell'Università, emanato dal Rettore l'11 luglio 2017 (Decreto n. 183), definisce le modalità di selezione, la durata del soggiorno, nonché il trattamento economico (Consiglio di Amministrazione del 21.11.2018). 

 

                       

               

Mobilità nell'ambito di convenzioni di cooperazione internazionale

  

In linea con la strategia di internazionalizzazione dell'Ateneo, l'Università degli Studi della Basilicata promuove la mobilità dei docenti e ricercatori al fine di sviluppare attività congiunte di didattica e ricerca, nonchè favorire lo scambio reciproco di studenti, docenti e ricercatori verso/da Istituti di Istruzione Superiore con i quali sono state attivate apposite convenzioni di cooperazione didattico-scientifica.